La danza è un canto del corpo. Per noi è un canto di pace.

La danza è un canto del corpo. Per noi è un canto di pace.

La danza è un canto del corpo, sia esso di gioia o di pena.
(Martha Graham)

il 23 e 24 ottobre scorso, con la collaborazione dello SPRAR Mugello, abbiamo realizzato un altro dei workshop del progetto In&Out, quello dedicato alla danza e sviluppato per il progetto In&Out da DUG, il partner svedese che da poco ci ha ospitato a Stoccolma.

DUG è l’acronimo per Dancers Without Borders e si occupa di aiutare i giovani migranti ad integrarsi sul suolo svedese attraverso la danza: un’attività bellissima che abbiamo avuto modo di conoscere durante il recente coordination meeting.

Nel laboratorio educativo di Borgo San Lorenzo si è lavorato, il primo giorno, attraverso giochi di conoscenza sulla fiducia, per iniziare a lavorare sulla costruzione del gruppo, sull’autostima e il benessere nel team. E’ stato un momento utile e divertente, in cui i partecipanti – 18 in totale di cui 4 italiani e 14 beneficiari SPRAR e CAS – hanno saputo davvero mettersi in gioco.

Il secondo giorno invece i tutor hanno iniziato ad insegnare agli intervenuti una serie di passi di base per un ballo hip-hop, in un clima rilassato di divertimento (vedi video!), in cui si sono slacciati alcuni dei freni che spesso ci fanno vergognare in un’attività come la danza. Il gruppo si è quindi ritrovato a ballare a ritmo e a divertirsi.

Se da un lato la danza non appartiene all’esperienza di Beecom, che da sempre lavora sui temi dell’educazione ai media, abbiamo scoperto, insieme ai beneficiari, le potenzialità di questo strumento anche in ambito educativo.

Per questo diciamo grazie a DUG e al progetto In&Out!

No Comments

Post A Comment